L'Associazione
Serial Killer
Casi irrisolti
Pubblicità
L'opinione
News
Store
Link utili
Cinema
Libri
Serial Pixel
Area sondaggi
Rassegna Stampa
Sala multimediale
UFFICIO BREVETTI
Virtual Tears
spacer
ATTENZIONE! Da oggi, nell'area STORE, potrete acquistare dei gadget personalizzati con il marchio "SERIAL LILLER CULT". Per maggiori informazioni contattate direttamente la redazione al numero di telefono: 0587 734105. Distinti saluti 
Angela Celentano

La mattina del 10 Agosto 1996 Angela Celentano, una bella bambina di 3 anni, occhi e capelli scuri, con la famiglia e alcuni amici, partecipa alla gita annuale al Monte Faito che la Comunità Evangelica di Vico Equense (Napoli) è solita fare ogni estate. Tutto sembra filare liscio, una scampagnata come le altre, ma improvvisamente, poco dopo le 11, i genitori di Angela si accorgono che la figlia non è più nei dintorni a giocare. Un bambino di 11 anni, Renato, racconta di essere sceso poco prima, proprio per andare in macchina con Angela, dal sentiero che porta al parcheggio, per posare il pallone. Ha pregato Angela di non seguirlo, (questa la sua versione) ma la bambina intestardita non si è lasciata convincere. A metà della discesa la stradina si incrocia con un altro viottolo, qui Renato ha ripetuto energicamente ad Angela di tornare indietro dalla mamma, quindi ha continuato da solo la sua strada. Riposta la palla in macchina è tornato verso il resto della comitiva senza più incontrare nessuno. Febbrilmente tutti i presenti, parenti, amici e volontari, iniziano a cercare Angela in tutte le direzioni. La zona è molto affollata, ci sono molti gitanti e forse non solo loro, ma nessuno sembra averla vista. Nei giorni successivi, mentre i genitori in preda alla disperazione, non abbandonano mai il luogo della scomparsa, intervengono anche i Carabinieri, la Guardia di Finanza, la Polizia, l'Esercito, unità cinofile ed elicotteri, diretti della Prefettura di Napoli. Infine gli inquirenti scoraggiati, si convincono che Angela non può trovarsi più in quella zona. I Carabinieri di Vico Equense ascoltano la testimonianza dei presenti alla gita, riguardano ripetutamente le immagini del filmato amatoriale girato poco prima della scomparsa di Angela, che la ritrae intenta giocare con gli altri bambini e con i genitori, niente non si trova nessuna traccia. Da quel momento arrivano molte segnalazioni, quasi tutte anonime, vengono persino perquisite molte tra case e ville della zona. Il 19 Agosto arriva a casa dei genitori, una sconcertante telefonata in cui si sente solo un pianto disperato di bambina. Un misterioso testimone, non riconosciuto, invita a cercare la spiegazione della scomparsa all'interno della Comunità Evangelica. Un mese dopo i Carabinieri fanno un'interessante scoperta. Un altro bambino, Luca 12 anni racconta di aver incontrato quel giorno Renato insieme ad Angela mentre risaliva il sentiero. Luca riferisce di aver invitato l'amichetto a riportare la bambina alla madre, offrendosi lui stesso di farlo. Renato stranamente non gli avrebbe dato ascolto, ed avrebbe continuato a scendere con Angela verso il parcheggio. Luca sostiene di non aver mai raccontato questo particolare perché tutti sapevano che l'ultimo ad aver visto la bambina era stato proprio Renato. La versione di Renato contrasta con quanto dice Luca, per questo i due bambini sono stati messi a confronto ed interrogati separatamente alla presenza dei magistrati, ma alla fine le loro posizioni sono rimaste le stesse e sempre contrastanti. Molti fatti e situazioni ci sembrano oscuri, il testimone per esempio, cosa voleva insinuare con quella rivelazione sulla Comunità Evangelica, e il pianto della piccola Angela al telefono, era vero o era solo una finzione? Perché non è mai stato chiesto un riscatto per la piccola? L'impressione è che sotto questo triste fatto ci sia una torbida vicenda tutta da scrivere e che qualcuno vicino alla famiglia forse sa della piccola Angela Celentano. Gli inquirenti hanno diffuso un volantino che chiunque lo voglia può stampare anche per proprio conto. Purtroppo ad'oggi il mistero non è stato ancora risolto e i genitori di Angela, per facilitare le operazioni,  diffondono informazioni attraverso qualsiasi canale. Chiunque abbia notizie utili al caso può rivolgersi al più vicino comando di polizia.

Cerca nel Sito
 
News
  
 

Entra nella community di Serial Killer e lascia messaggi sul nostro Guestbook.


ATTENZIONE! Da oggi puoi seguirci anche su FaceBook e Twitter e interagire con noi tramite questi popolari social network. Buona visione


spacer
spacer
spacer
(C) Copyright 2010 by Serial Killer Cult ® - P.I. 90022850508